Quando i sogni hanno un sapore, territori veronesi nel piatto, Lessinia

Una locanda, lo scambio generazionale ed il presente: tra vini naturali e cucina gourmet
…dove quasi non te lo aspetti

 

Quando si salgono i tornati per salire in Lessinia, dal versante ad est della cittá si entra improvvisamente in una
dimensione diversa… rallentata nel ritmo e lo sguardo, si distende nelle lunghe vedute dall’alto. Altipiano e paesaggi
che ad ogni tornante disegnano scenari diversi, ognuno unico e mozza fiato. Uno dei luoghi del territorio veronese da
scoprire e vivere con calma.
In montagna la sensazione e’ che i dettagli emergono, la natura sembra prendere voce e tutto si fa come piu’
rarefatto, dove i colori si rendono piu’ distinti. In autunno il foliage accende i vaj e le contrade un mondo magico da
esplorare.

Saliamo e tra i tanti luoghi, la Valle delle sfingi o il Museo dei fossili di Bolca, la grotta naturale del Covolo, che
affondano le radici nella preistoria e nella storia e trovano nuova vitalitá tra eventi culturali, percorsi danteschi e
leggende; appuntamenti di escursionismo e itinerari enograstonomici delle tipicitá, scegliamo… Velo Veronese.
Nel cuore della piazza in un angolo un progetto nato tempo fa, una percorso che affonda nella tradizione, una locanda
storica ora divenuta un luogo per molti, dove poter degustare vini naturali o piatti gourmet con alcune delle
eccellenze del territorio, una tappa che e’ difficile saltare, entriamo.

 

… Accoglienza, la presenza forte ed il sorriso di Elisa e in cucina la ricerca e la conoscenza del marito Giovanni… hanno preso l’ereditá della famiglia di Elisa e con molto coraggio l’hanno trasformata dandole una connotazione vitale profonda, importante. Giovanni ci racconta che “ha scoperto qui che i sogni hanno un sapore”. E ci fermiamo ad ascoltare, assaggiando alcuni dei piatti che raccontano come ci dicono loro storie.
I sogni sono di chi continua e rinnova la coltivazione di grani antichi, a rotazione da cui arrivano le farina per la pasta e o il pane, e i dolci o di chi continua ad allevare secondo cicli naturali e cosi’ ad esempio le uova della Gallina Grisa o l’esperienza di filiera della pecora autoctona della Lessinia, ora presidio Slow food, la pecora Brogna ad esempio. Il tartufo dei boschi attorno, una selezione di formaggi di capra e ancora lo zafferano coltivato poco piu’ a sud della cucina di Giovanni o gli ortaggi che segnano il ciclo delle stagioni… amicizie oggi che nel tempo sono nate, lo scambio
di amore e passione, per il territorio, per la sua cultura e le sue specificitá. Tutto qui e’ curato, scoperto e trova nei piatti e nella tavola il suo spazio. Le stagioni, il territorio dettano le scelte della cucina e del menu’ “e’ la materia che i contadini mi portano che mi ha costretto tempo fa e rivedere e cambiare il mio punto di partenza, dare valore a quello che c’e’ ogni volta… una avventura stupenda che ha dato nuova spinta e
vigore alla creativitá.

Una cucina che nasce dai sogni delle persone, di coltivatori e allevatori e che trova espressione nella conoscenza e nel

genio espressivo della cucina di Giovanni, rappresentate per Verona nell’Alleanza dei cuochi di Slow food. Negli anni

Elisa ha saputo raccontare alle persone questa semplice scelta … “agli inizi mi chiedevano i soliti piatti e storcevano il

naso quando ascoltavano le nostre proposte del territorio. Oggi ci scelgono e cercano, tornano a visitarci per questo, a

distanza di anni abbiamo realizzato un sogno che continua a prendere forma rinnovarsi.” Elisa

Tutte le lavorazioni sono realizzate a mano 

nella cucina di Giovanni e del suo team

 

 

… scendendo una ricchezza in piu’ che accompagna… la cantina stupenda da cui spiccano le scelte di anni di vini che
seguono la filosofia del valore di vitigni autoctoni e possibilmente meno trattati, fino a una selezione di naturali.
Luoghi che sono patrimonio integrante, cultura del territorio, dove viaggiare stando seduti e godendo dei sapori che
con forza e delicatezza emergono ed esplodono dai piatti.
Un viaggio,
che fonde unicitá espressioni del territorio, conoscenza e alta competenza tecnica
… con l’esplorazione, una capacitá di innovare, di guardare oltre che trova linfa vitale a volte, nei percorsi di
avvicendamento generazionale.
Una ricchezza di Verona e i suoi dintorni …da esplorare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su